Alcamo, Area Democratica: “Sì alla verifica politica”

0
445

ALCAMO – Lealmente a fianco del sindaco Sebastiano Bonventre ma convinti di dovere procedere ad una verifica politico-amministrativa. Il movimento di Area Democratica, seconda forza per numero di consensi della coalizione a sostegno del primo cittadino, smentisce i rumors che la vedrebbero allontanarsi dalle posizioni di Bonventre ma anzi rilancia la compattezza della coalizione, strizzando l’occhio non solo agli scontenti ma anche a quelle forze politiche pronte a sostenere il percorso dell’amministrazione comunale. Area democratica esterna ufficialmente la propria posizione attraverso un comunicato stampa con cui intende anzitutto spazzare via le tante voci che la vorrebbero tra le forze dell’attuale coalizione di Bonventre tra quelle pronte a ritirare l’appoggio. Spiazza tutti invece il movimento sostenendo che non sono certamente tra coloro che spingono per rimettere mano alla giunta: “Crediamo che il sindaco debba intraprendere tutte le iniziative utili e opportune – si legge nel documento – al fine di avviare una verifica politica. In primo luogo coinvolgendo le forze politiche e le liste che hanno partecipato e concorso alla sua elezione per risolvere alcuni malesseri che si sono manifestati negli ultimi tempi. In secondo luogo riteniamo opportuno anche allargare il confronto anche a quelle realtà disponibili a sostenere il prosieguo dell’amministrazione comunale che dovrà essere necessariamente rivitalizzato attraverso un serio e concreto atto programmatico. Se al termine della verifica dovesse emergere la necessità di procedere anche ad un’eventuale rivisitazione della composizione di giunta – precisa Area Democratica – auspichiamo che questo avvenga secondo i canoni della sobrietà e del rispetto assoluto delle forze politiche ed anche delle risorse umane e professionali fin qui coinvolte nell’azione di governo”. Bonventre quindi sarà chiamato a un duro lavoro di ricucitura, perché di pezzi della sua maggioranza se ne sono persi davvero tanti per strada: solo per citare gli ultimi i due consiglieri comunale Franco Rimi e Alessandro Calvaruso. Sotto questo aspetto il primo cittadino non si è mai tirato indietro sull’ipotesi di avviare la verifica politica ma si è sempre detto libero da lacci e lacciuoli da parte di chi vorrebbe tirarlo per la giacchetta, non essendo quindi disponibile a cedere a ricatti pur di contare su una maggioranza in consiglio comunale

Il sindaco Sebastiano Bonventre