Alcamo-Alla scuola “Navarra” iniziative contro il bullismo

0
640

L’argomento è di grande attualità alla luce anche del fatto che la Camera dei deputati ha approvato, mercoledì scorso,  in via definitiva una legge sul cosiddetto “cyberbullismo”, cioè una forma di bullismo che avviene online, dopo un percorso legislativo di più di tre anni e diverse modifiche radicali. La legge è stata approvata all’unanimità, con 432 e un astenuto. La legge era stata proposta dalla senatrice del Partito democratico Elena Ferrara, che era stata l’insegnante di una ragazza di Novara che nel 2013 si suicidò dopo che era stato diffuso un video dove veniva molestata sessualmente. Ma non c’è solo il bullismo attraverso i social, che hanno dato diritto di parola e quindi di pubblicazione a individui spesso complessati, c’è anche quello che avviene all’aperto. E di bullismo e strategie da adottare per prevenire tale fenomeno si parlerà lunedì 22 maggio all’istituto Nino Navarra,  con le classi prima e seconda della scuola primaria di primo grado. Relatori Bruna Barbara psicologa del Sert e il capitano Giulio Pisani, comandante la compagnia carabinieri di Alcamo. L’incontro-dibattito fa parte della “Settimana della legalità”, promossa dalla Navarra, che ha programmato una serie di manifestazioni per il 23 maggio, giorno in cui si celebra il 25esimo anno della strage di Capaci. Alle 8,30 di martedì gli studenti pianteranno un albero di alloro presso la Navarra dedicata a Mario Francese, il giornalista del Giornale di Sicilia che prima di tutti capì la scalata e pericolosità dei corleonesi di Totò Riina e venne assassinato dalla mafia.  Dopo gli studenti formeranno il Corteo della legalità con incontro con le autorità in piazza Ciullo. Prevista la deposizione  di una corona d’alloro in piazza Falcone e Borsellino e presentazione di vari progetti quali : “Il baby consiglio comunale”, le vie dedicate alla mafia, la canzone “Vietato morire”, incontro con l’associazione Libera. Le cerimonie si concluderanno con un concerto degli alunni ad indirizzo musicale della “Navarra”.