Alcamesi emigrati al Nord con nostalgia. Uno canta ‘Jingle Bells’ con la ‘Municipale’ di Torino

Lo scorso anno i siciliani costretti a trasferirsi all’estero, soprattutto per trovare un’occupazione, sono stati poco più di 12.000 portando il totale complessivo a 768.000, la grandezza di una metropoli.  I dati sono contenuti nel rapporto della Fondazione Migrantes, Inoltre il 38% dei residenti “perduti” sono bambini e giovani da 0 a 35 anni. Quelli emigrati in altre parti d’Italia, invece che all’estero, sono ancora molti di più. Essere strappati alla propria terra causa, anche per chi non lo vuole ammettere, una nostalgia quasi patologica. D’altro canto il medico svizzero Johannes Hofer, già tre secoli fa, parlò della nostalgia come una condizione clinica che mostra i suoi effetti sia sulla mente che sul corpo.

Migliaia di siciliani i cui volti spesso vengono dimenticati ma proprio a loro, in questo periodo particolare in cui il contatto fisico è bandito, va il pensiero. Sono volti senza immagini e voci senza tono ma sono pur sempre ‘siciliani doc’ e ne sono anche orgogliosi. Per questo, in occasione del Natale 2020 ci pare simpatico e caloroso dare volto, voce e nome a una delle centinaia di migliaia di persone che hanno lasciato la Sicilia. Tantissimi anche Alcamo. Un fenomeno, quello dell’emigrazione,  mai terminato.

Pochi lo sanno, forse soltanto i parenti, ma Salvatore Gerardi, nato proprio ad Alcamo e poi emigrato con la famiglia, è la voce solista, assieme a una collega, del videoclip di auguri realizzato dalla Polizia Municipale di Torino. Dalla sua pagina facebook si intuisce che cantare è una delle grandi passioni di Salvatore. Il suo timbro vocale, ovviamente è di buon livello. Per questo è stato scelto dal maestro della banda musicale della ‘Municipale’ di Torino come solista nella tradizionale canzone di Natale “Jingle bells”.

Questo il link di youtube per vedere all’opera l’alcamese Salvatore Gerardi: https://www.youtube.com/watch?v=qskVObYM5ko Con questa bellissima videoclip, che ha una buona fetta di ‘alcamesità’, la redazione di ‘Alpa Uno Informaioni’ porge sentiti auguri di un sereno Natale.