Al via “Nati per leggere”

    Al via la seconda edizione del progetto “Nati per Leggere”, organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Alcamo, in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche – Sezione Sicilia); il progetto è sostenuto, inoltre, dall’associazione culturale pediatri e dal centro per la salute del bambino.

    L’iniziativa, che nasce dall’esigenza di promuovere la lettura ad alta voce nei bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, prevede una giornata dedicata alla lettura, con la partecipazione di Silvana Alberti, esperta nell’organizzazione di laboratori di lettura per l’infanzia e di tecniche di lettura ad alta voce.

    In particolare domani, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il Collegio dei Gesuiti, è previsto un seminario sulle metodologie della lettura ad alta voce intitolato: “Il posto delle storie. Che cosa, come e perchéleggere ad alta voce” e rivolto agli operatori di biblioteca, insegnanti di scuola, educatori, pediatri, lettori volontari, genitori. L’esperta, Silvana Alberti spiegherà perché leggere ad alta voce, come e che cosa leggere ai bambini.

    Nel pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30 presso la Biblioteca Multimediale “San Giacomo de Spada” ci sarà un laboratorio di lettura ad alta voce che vedrà impegnati i bambini della scuola dell’infanzia.

    Per il sindaco Sebastiano Bonventre – “l’iniziativa Nati per Leggere, parliamone…promossa da bibliotecari e pediatri riveste un indubbio valore educativo/culturale, coinvolgendo grandi e piccoli nell’esercizio della lettura, indispensabile per l’apprendimento”.

    L’assessore alla cultura, Elisa Palmeri, ha dichiarato: “un progetto che intende far diventare l’abitudine alla lettura rivolta ai bimbi in una fase prescolare  un fatto che si protrae nel tempo, ovvero una buona pratica”.