Addio maestro

    0
    411

    Alcamo piange il suo artista. Si è spento a Roma l’amico e collega Salvatore Tartamella, stroncato da una grave malattia. Una perdita difficile da digerire per l’intera città di Alcamo che si è svegliata priva di un grande giornalista, un musicista, un poeta, un amante dell’arte a 360 gradi e delle tradizioni tipicamente siciliane.

    Amava l’arte e negli anni aveva costruito tantissimo servendosi del suo estro, della sua creatività, del suo enorme bagaglio culturale, delle sue doti naturali che lo hanno reso protagonista assoluto della scena alcamese e non solo. Perdiamo inoltre un collega stimato. Salvatore Tartamella è stato uno dei più grandi giornalisti della provincia di Trapani e questo nessuno può dimenticarlo. Autore di servizi d’autore. Sembrerebbe una frase fatta, ma è la realtà. Metteva l’anima e tutto il suo amore in ogni sua produzione, artistica, musicale, oratoria, giornalistica. Tantissimi sono i ricordi che ci legano alla persona di Salvatore Tartamella che ci ha lasciati. Ricorderemo, oltre all’immensità del suo personaggio, il suo costante sorriso anche nei momenti di difficoltà. Una persona sincera, allegra, solare che si è

    spenta in una fredda giornata di inverno, stroncato da una brutta malattia. Alcamo piange un grande uomo, una personalità di cultura, un maestro. Salvatore Tartamella è nato ad Alcamo il 18 marzo del 1952 dove ha vissuto e lavorato come operatore dell’informazione non trascurando mai la sua grande passione per l’arte.  Ha portato avanti gli studi presso l’Istituto d’Arte per il mosaico di Monreale specializzandosi nell’arte del mosaico e nel disegno. Ha allestito diverse mostre personali ed estemporanee, riscontrando un grande successo, quello che si è sempre sudato e meritato.

    Ha partecipato a diverse mostre collettive sia in Italia che all’estero.

    Lo ricordiamo inoltre per aver allestito scenografie per teatro e studi televisivi.

    Negli anno ottanta, inizia una nuova avventura studiando grafica pubblicitaria digitale che gli ha permesso di firmare diversi spot commerciali, sigle, manifesti, copertine di album discografici o musicassette per molti cantanti che incidono in importanti case discografiche sia nazionali sia estere e diverse pubblicazioni.

    Una vita piena di successi e soddisfazioni quella del nostro caro Salvatore. Un’esistenza al servizio dell’arte in tutte le sue forme. Oggi il dolore per la sua scomparsa è troppo forte. Nei cuori della gente resterà ancora la sua immagine, il suo spirito, la sua forza, il suo carisma, il suo estro e la sua creatività. Addio grande maestro. La tua città, la tua gente e la tua televisivione non ti dimenticheranno mai.

     

    L’amico e collega, Salvo Ferrara.