Acqua EAS, Castellammare riapre. Ad Alcamo necessita intervento per raggiungere tutte le utenze

Dopo la rottura, circa tre settimane fa, di una pompa di sollevamento al pozzo di Inici, la principale fonte di approvvigionamento idrico della cittadina, questa mattina  l’erogazione dell’acqua è ripresa regolarmente a Castellammare del Golfo. Nelle prossime ore sarà distribuita gradualmente e regolarmente in tutta la città. Il guasto al pozzo di inici aveva causato la netta diminuzione in parecchie zone e la sospensione in altre della fornitura d’acqua. Lo stop agli impianti di inici aveva sospeso anche, da circa un mese, l’erogazione idrica in favore del territorio di Alcamo. Il turno previsto al giovedì per contrada Magazzinazzi è adesso ripreso ma è stato rinviato al venerdì, già a partire da oggi.

La vicenda acqua EAS per un centinaio di forniture in favore di famiglie alcamesi, non è però ancora stata risolta. Infatti ogni qualvolta il personale del comune di Castellammare apre la saracinesca che porta l’acqua verso Alcamo, necessita poi l’intervento di qualcun altro, operai del comune di Alcamo o dell’EAS, che effettui le manovre necessarie a incanalare l’acqua anche verso le utenze delle altre zone. Senza tali manovre la fornitura avverrebbe soltanto per Magazzinazzi e Alcamo Marina. Circa un anno fa l’amministrazione Surdi aveva messo a disposizione dell’operaio EAS un’auto della polizia municipale per accompagnarlo nel suo lavoro. L’iniziativa, dopo qualche tempo, terminò senza più riprendere.