Accordo su Birgi: Alcamo contribuirà con 60 mila euro

0
444

Illustrato ieri ai sindaci dei comuni della provincia di Trapani l’accordo per i servizi di marketing e promozione del territorio con la società AMS – Airport Marketing Service Limited. Si tratta dell’intesa, sottoscritta preliminarmente lo scorso 23 gennaio a Roma dal presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace che ha definito un “accordo vitale per le imprese del territorio e per l’intera economia della provincia di Trapani”. Il prefetto Falco ha ribadito la piena legittimità dell’intesa, mentre il presidente degli industriali Gregory Bongiorno, ha annunciato che anche Confindustria Trapani farà la sua parte nel sostenere lo scalo, parlando della necessità “di un maggiore coinvolgimento del territorio”. Il contratto, che avrà una durata triennale, punta a mettere in atto un piano di promozione del territorio della Provincia di Trapani finalizzato al supporto ed al consolidamento dei flussi turistici all’aeroporto “Vincenzo Florio” di Birgi. L’impegno finanziario assunto dai Comuni e della Camera di Commercio di Trapani ammonta a due milioni e cento mila euro. L’accordo a questo punto entra nel vivo. Le giunte dei singoli Comuni dovranno predisporre un apposito atto deliberativo che dovrà essere approvato dai rispettivi Consigli comunali. In diversi Comuni l’intesa sarà finanziata attraverso la tassa di soggiorno. Ogni Comune contribuisce in base a quattro parametri individuati nel corso degli incontri tenuti in Prefettura nei mesi scorsi. Sono state individuate nove fasce. La Camera di Commercio di Trapani mette a disposizione 300 mila euro, così come Trapani e Marsala, seguono Castelvetrano, Favignana e San Vito con 160 mila euro. Castellammare del Golfo, Erice e Mazara del Vallo: contribuiranno con 120 mila euro; Valderice con 90 mila euro, Alcamo: 60 mila euro, Custonaci e Petrosino: 45 mila euro, Calatafimi, Campobello di Mazara, Paceco, Pantelleria e Salemi: 30 mila euro; Buseto Palizzolo, Gibellina, Partanna, Santa Ninfa: 20 mila euro; e infine Poggioreale, Salaparuta e Vita: 5 mila euro ciascuno. L’accordo prevede l’inserimento di undici link, uno per ogni nazione, nelle home page del sito di Ryanair, oltre che la pubblicazione, sempre nel portale web della compagnia area, di paragrafi promozionali del territorio e di banner. Sarà anche possibile pubblicizzare eventi e le manifestazioni programmate nel comprensorio trapanese. Il contratto con società Ams rappresenta, insomma, un modello di gestione del sistema turistico in provincia di Trapani attraverso la formazione di una cabina di regia che ha al suo interno i Comuni. Da un’idea maturata assieme al sindaco di Pantelleria, il primo cittadino di Favignana, Giuseppe Pagoto, intanto ha avanzato una richiesta: quella di istituire all’interno dell’Aeroporto un desk informativo per i turisti, uno sportello gestito proprio dai Comuni che hanno sottoscritto l’accordo, con l’esposizione di immagini e ogni altro materiale utile a dare risalto al territorio della provincia. Per il momento è stato costituito un comitato di coordinamento che sarà composto da dieci sindaci e dal presidente della Camera di Commercio di Trapani, mentre l’Airgest, la società che si occupa della gestione dell’aeroporto di Birgi, fornirà il proprio supporto attraverso un nucleo tecnico.

Coast Highway 101
burberry outlet Eco Friendly Lines Rules Trends Of Fashion Lifestyle Week

By 1935 the economy was rebounding
woolrich arctic parkaTop Young Women Pop Music Artists