Abusivismo e lavoro nero, controlli della Finanza a Castelvetrano

0
130

Operazione della Guardia di Finanza per il contrasto all’abusivismo commerciale e al lavoro nero. Durante le operazioni condotte dalla Compagnia di Castelvetrano, i finanzieri hanno identificato e sanzionato due venditori ambulanti per la vendita di prodotti agro-alimentari senza le necessarie autorizzazioni. In assenza di licenza di vendita, circa mezza tonnellata di prodotti è stata sequestrata e successivamente donata a enti di assistenza riconosciuti. I venditori sono stati trovati in possesso di automezzi non revisionati e privi di copertura assicurativa, violazioni che sono state prontamente sanzionate in conformità al Codice della Strada. Un ulteriore controllo ha rivelato  irregolarità in un negozio locale, specializzato nel commercio di abbigliamento e altri articoli vari. Qui, sono stati scoperti quattro lavoratori  “in nero”, rappresentando più di un terzo della forza lavoro del negozio, senza le  comunicazioni di assunzione presso l’INPS. Il mancato rispetto delle normative ha portato alla richiesta di chiusura dell’attività all’Ispettorato del Lavoro e al Comune di Castelvetrano, con sanzioni imposte per oltre 12.000 Euro. Durante l’intervento sono stati inoltre sequestrati numerosi articoli non conformi alle normative di etichettatura previste dal Codice del Consumo, che non riportavano le dovute informazioni per i consumatori. Il Comandante della Compagnia di Castelvetrano, Capitano Federico Mario Boreggio, ha sottolineato “che queste azioni rientrano nell’ambito di una strategia più ampia finalizzata a combattere le forme di illegalità economica che danneggiano gli imprenditori onesti e la leale concorrenza nel mercato”.