ABC si costituisce in associazione

    Domenica mattina si è svolta l’Assemblea Costituente di ABC – Alcamo Bene Comune, il movimento “rivelazione” dell’ultima tornata elettorale ad Alcamo.

    Durante l’incontro è stato votato e approvato lo Statuto dell’Associazione ed è stato, inoltre, eletto il Consiglio Direttivo, composto da 15 membri.

    Ben 46 sono state le candidature pervenute per mezzo di e-mail all’ufficio stampa; tra l’altro – si legge nella nota diffusa da ABC – proprio nello spirito del Movimento, moltissime sono state le persone che non hanno candidato se stesse, ma hanno proposto il nome di altri partecipanti all’Assemblea, ritenendoli validi aspiranti al ruolo di membri del Consiglio Direttivo.

     

    Il Direttivo, nonostante non prevedesse, per volontà dell’Assemblea stessa, la presenza delle cosiddette “quote giovani”, è composto per quasi la metà da ragazzi under 30.

    All’Assemblea hanno partecipato più di 120 attivisti di Alcamo Bene Comune, che da mesi lavorano al progetto di strutturazione di ABC e che si sono occupati di stilare lo statuto e la struttura associativa, oltre ai vari gruppi di lavoro che già operano a supporto dei tre Consiglieri Comunali.

    Lo Statuto approvato da ABC è uno strumento rigoroso e moderno che prevede, tra le altre cose: la diramazione delle convocazioni ufficiali attraverso posta elettronica o Facebook, l’ineleggibilità in cariche elettive per parenti o affini entro il quarto grado e l’assenza di figure che rischiano di diventare padronali o eccessivamente identificative come il Segretario o il Portavoce.

    Gli eletti al Consiglio Direttivo saranno in carica per due anni e sono: Anna Catalucci, Alessandro Giglio, Erika Ruisi, Caterina Camarda, Walter Siino, Salvo Senia, Niclo Solina, Claudio Cammarata, Fabio Butera, Ignazia Grimaudo, Davide Piccichè, Daniele Siena, Francesco Aiello, Dario Messina e Vincenzo Arduino.