Più soldi per coprire i costi legati alla raccolta dei rifiuti dopo il trasferimento nella discarica di Bellolampo, per i maggiori contenziosi e per poter calare e quindi spendere i fondi destinati al bilancio partecipato. Una manovra complessiva da 323 mila euro che è stata votata ieri sera in consiglio comunale ad Alcamo e quindi resa operativa. I maggiori costi legati allo smaltimento dei rifiuti fortunatamente sono stati ripianati non mettendo le mani in tasca ai cittadini ma per effetto di maggiori entrate che sono state registrate negli anni dalla relativa tassa. Questo aumento dei costi del servizio sarebbero soprattutto dovuti al trasferimento, a partire dall’agosto scorso, della spazzatura dalla discarica di Borranea di Trapani a quello di Palermo ma non solo:

Dai banchi dell’opposizione è stata sollevata più di una perplessità specie per quanto riguarda i maggiori costi dovuti al maggior conferimento di umido e plastica, così come messo nero su bianco dallo stesso Settore Ambiente:

In questa manovra sono stati inseriti e accantonati anche dei fondi in più all’incirca 100 mila euro, per affrontare le spese legate a contenziosi attivati dal Comune dando quindi seguito alle norme che regolano la materia e alle direttive della Corte dei conti. Infine sono stati inseriti anche i fondi destinati attraverso il bilancio partecipato per alcuni interventi. Stiamo parlando di 41 mila euro che sono stati destinati, tra le altre cose, al Castello di Calatubo per il ripristino dell’impianto di illuminazione, all’abbellimento di piazza Ciullo e corso VI Aprile con piante e panche e alla creazione di spazi aggregativi per i giovani con acquisto di giochi e predisposizione di aree attrezzate. Per l’opposizione però il sistema è da rivedere.

“Con la variazione appena approvata in consiglio – ha detto soddisfatto il vicesindaco Roberto Scurto – i cittadini alcamesi che hanno preso parte al progetto del Bilancio Partecipato hanno potuto, per la prima volta, confrontarsi e scegliere le proposte progettuali pervenute e volte a rendere la nostra Città sempre più vivibile ed accogliente”.

GUARDA GLI INTERVENTI IN CONSIGLIO COMUNALE

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP