Viale Europa ad Alcamo, automobilisti come in un circuito

0
349

Due impellenti richieste da parte dei cittadini arriva da Viale Europa di Alcamo. Una riguarda gli alberi che si trovano al centro della carreggiata che divide con il marciapiede il Viale Europa. I rami sono molto folti e pendono sulla strada tanto da dar fastidio alla spazzatrice che ogni mattina pulisce i lembi del marciapiede. La spazzatrice tocca i rami molto folti e pendenti verso la strada spezzandoli e facendoli cadere sull’asfalto o sulle auto posteggiate sotto gli stessi alberi.

La richiesta è una ripulitura dei rami e una sfoltita agli alberi per evitare sia il danno alle auto sia gli inciampi alla spazzatrice sia anche gli intralci al traffico e al posteggio per i rami caduti. Inoltre c’è da dire che i marciapiedi ormai sono decisamente divelti dale radici degli alberi e l’asfalto completamente in dissesto.

L’altra richiesta dei cittadini, o meglio denuncia, riguarda la velocità delle auto. In Viale Europa le auto spesso camminano pericolosamente a velocità sostenute quando la strada a doppia corsia non è intralciata dal traffico caotico. A rischio i pedoni che attraversano la strada oltre alla stessa circolazione.

Non solo le auto ma anche le moto arrivano a toccare alte velocità spece nelle ore serali e notturne e anche qui grave pericolo per i cittadini che casualmente o incautamente si trovano ad attraversare la strada. Le auto inoltre anche con il traffico sostenuto raggiungono velocita’ alte e lì proprio dove il limite nel perimetro urbano dovrebbe essere di 50 km/h abbondantemente superati.

Nei giorni scorsi diversi i rischi di incidenti a cui i pedono sono scampati per puro miracolo per la velocità sostenuta delle auto e qualche passante è stato comunque toccato, per fortuna senza grave danno, dalle auto in corsa.

In passato erano stati messi dei rallentatori di velocità e a volte l’autovelox che ora sono scomparsi, cosa che consente alle auto ed alle moto di sfrecciare appunto indisturbati ad alta velocità per le vie a doppio senso del Viale Europa che spece in prossimità dei dossi, con la visibilità molto limitata, diventa sempre più una strada pericolosa.

Non parliamo poi dell’incrocio di Viale Europa e Piano Santa Maria in fondo dove con i semafori spenti automobilisti, motociclisti e pedoni fanno a modo proprio senza nessun rispetto della circolazione, delle precedenze, divieti e diritti con gravi e incredibili ingorghi difficilmente districabili e rischio di tamponamenti quasi all’ordine del giorno.