Ubriaco alla guida, aggredisce i carabinieri

    Il 29 dicembre scorso, intorno alle due di notte, durante un controllo alla circolazione stradale, pattuglie dei Carabinieri della Stazione di Petrosino, hanno arrestato il pregiudicato marsalese Giancarlo Titone, 30 anni, con precedenti di polizia, per violenza, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere e guida in stato di ebrezza.

     

    Titone, alla guida della propria autovettura, sulla SS115 in direzione Mazara del Vallo, con un andatura incerta e sbandando continuamente, ha fatto insospettire i militari della gazzella, che lo hanno fermato. Ma una volta sceso dalla macchina, l’uomo, visibilmente ubriaco, brandendo in mano una bottiglia, si è scagliato contro i carabinieri, cercando di aggredire uno di loro. I militari sono riusciti ad immobilizzarlo a terra, ammanettandolo, riportando lievi lesioni nell’impresa. In seguito alla perquisizione veicolare e personale, è stata sequestrata una pistola scacciacani a tamburo, priva di tappo rosso, che Titone teneva nascosta alla cintura, una spranga in ferro lunga 37 cm e un bastone in legno lungo 80 cm.

    Sottoposto all’alcool test, è risultato positivo con un valore di gran lunga superiore al limite consentito per legge, e per questo l’autovettura è stata posta sotto sequestro amministrativo.

     

    Il G.I.P. di Marsala ha convalidato l’arresto, disponendo i domiciliari.