Trapani. La Colombaia è nel progetto “Valore Paesi Fari”

0
575

C’è anche il castello della Colombaia di Trapani tra i nove immobili pubblici inseriti nel progetto Valore Paesi Fari, promosso dall’Agenzia del Demanio. Le gare si chiuderanno il 27 novembre prossimo. Il bando per il recupero della Colombaia, emblema della città di Trapani ma da troppi anni degradato e abbandonato, sarà pubblicato a breve dalla Regione che gestisce l’ex carcere. Prevista la realizzazione di un polo museale nella parte della torre e attività turistico-culturali nella zona dei magazzini. «Ho avuto notizia di questo bando che la Regione dovrebbe pubblicare a breve. Notizia – afferma Luigi Bruno, presidente di Salviam la Colombaia  – che l’associazione ha accolto con gioia, nella speranza che possa essere la volta buona e che finalmente la Colombaia possa essere recuperata e restituita alla città».  Il progetto di trasformare la torre in un museo e di aprire le strutture alla ricezione turistica per divenire realtà, avrà però bisogno di qualcuno che metta in campo le risorse economiche ed organizzative necessarie. Dopo i lavori di messa in sicurezza effettuati quattro anni fa, l’impianto di illuminazione della Colombaia ha funzionato solo per poche settimane. Recentemente si sono verificati anche numerosi episodi di vandalizzazione sull’isolotto su cui sorge l’antica fortezza che, di notte,  viene inghiottito dal buio. L’edificio presenta parecchi danni strutturali e le vetrate sono state frantumate. Problemi che, nel corso degli anni, sono stati rattoppati con periodici interventi che ne hanno permesso la fruizione, ma che di fatto hanno lasciato la Signora, così come viene chiamata in città, sempre più da sola.