Trapani-Imprenditori in ginocchio da crisi e strozzini, se ne parla al seminario di Unicusano

0
416

Dare una speranza a imprenditori messi in ginocchio dai debiti e dalla morsa della crisi economica, «illustrare le soluzioni auspicate dalla legge per sdebitarsi e non fare morire l’economia del territorio». Sono alcune delle tematiche al centro del dodicesimo seminario regionale organizzato dall’Università degli studi Niccolò Cusano, learning center di Trapani, Castelvetrano e Vigevano, che si svolgerà venerdì prossimo 25 novembre presso l’aula “Falcone Borsellino” del polo accademico UniCusano di Trapani, in via Prima Dorsale Zir 3. «Centomila utenti dal 2012 a oggi hanno dovuto fare ricorso agli organismi di composizione della crisi – spiega Vito Abate, direttore di UniCusano Trapani e Castelvetrano e autore del manuale “Per non perdere la testa” -, è stato perso tempo perché nel frattempo c’è gente che umiliata dal fallimento della propria azienda si è tolta la vita. Il nostro territorio è particolarmente colpito, oltre cento suicidi da gennaio a giugno. Dal 2012 l’Istat non li rileva più su disposizione del governo. Oggi esistono degli strumenti previsti dalla legge perché ciò non accada più. Si valuta la capacità di sdebitarsi di un’azienda in crisi attraverso gli organismi di composizione della crisi. Un caso significativo si è verificato a Busto Arsizio: a fronte di un debito di 76 mila euro, ne sono stati riconosciuti da risarcire 11 mila. Oggi la legge c’è, è importante la funzione sociale che può rivestire l’organismo di composizione della crisi». Inizio dei lavori alle 17, introduce e modera l’avvocato Salvatore Alagna, presidente della Camera penale di Trapani, interverranno Diego Carpitella, referente dell’organismo di composizione della crisi Cciaa, l’avvocato Umberto Coppola, presidente dell’Ordine degli avvocati, l’avvocato Marco Siracusa, vicepresidente della Camera penale di Trapani. Nell’ambito del seminario, verranno discusse le tematiche oggetto di studio del manuale “Per non perdere la testa”, scritto da Vito Abate e pubblicato da Margana edizioni. Oltre all’autore, interverranno l’avvocato Giuseppe Sciascia Cannizzaro (foro di Agrigento), l’avvocato Alessandro Di Girolamo (foro di Marsala) e monsignor Michele A. Crociata.