Trapani I “Da Vinci Boys” sul podio della gara Minirobot 2016

 

Sono saliti sul podio i ragazzi della Da Vinci Boys, una delle due squadre dell’omonimo istituto tecnico industriale Leonardo Da Vinci di Trapani che hanno partecipato all’entusiasmante gara di robotica Minirobot 2016. La competizione, aperta alle scuole medie secondarie provenienti da tutta la Sicilia, è organizzata dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica ed Informatica dell’Università degli studi di Catania e vanta una tradizione di 11 anni. Ieri la finale alla Cittadella Universitaria di Catania. L’istituto trapanese ha partecipato con due squadre: oltre ai “Da Vinci Boys”, composta da undici ragazzi della classe IV B di elettronica, forti dell’esperienza dell’anno scorso, c’erano, alla loro prima esperienza, i “Rotrabot” formata da tre ragazzi della III B di elettronica e nove della III D di telecomunicazioni. Entrambe le squadre hanno superato le fasi eliminatorie della competizione piazzandosi al primo e al secondo posto dei rispettivi gironi di qualificazione. Sono approdate entrambe ai quarti di finale per scontrarsi l’una contro l’altra. I “Da Vinci Boys” hanno vinto lo scontro diretto per concludere la gara al terzo posto.  L’idea di quest’anno si è ispirata al lavoro del Pompiere. Il robot, con la funzione di “carro dei pompieri” doveva rifornirsi di acqua per poi andare a spegnere le fiamme divampanti su tre distinte abitazioni, salvare un gatto rimasto appeso ad un cornicione, avendo cura di non intralciare il lavoro dei volontari. Ogni match, prevedeva lo scontro tra due robot che gareggiavano su due campi affiancati, cercando di raggiungere l’uno indipendentemente dall’altro gli obiettivi fissati dal regolamento, il tutto in 210 secondi. Ogni squadra è stata chiamata a competere con un robot, costruito con i Lego Mindstorms. I ragazzi si sono occupati della progettazione e della costruzione. Il cervello del robot è il microcontrollore Lego EV3, programmato dagli studenti.