Trapani-Eseguita elettrochemioterapia, nuova arma contro il tumore

0
372

 

Sono stati effettuati per la prima volta all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani, dai reparti rispettivamente di Dermatologia, diretto da Leonardo Zichichi, e di Oncologia, diretto da Filippo Zerilli, i primi due trattamenti elettrochemioterapici su due pazienti, affetti da Sarcoma di Kaposi con nodulazioni multiple, non ulteriormente aggredibili chirurgicamente. “L’elettrochemioterapia rappresenta una nuova strategia terapeutica – precisa Leonardo Zichichi – che combina l’infusione di un farmaco chemioterapico a un sistema che eroga impulsi elettrici direttamente nel tessuto tumorale”. “Caratteristica della metodica” – spiega Filippo Zerilli – “è la capacità della corrente elettrica di determinare sulle cellule del tessuto, al quale viene applicata, la formazione di pori – elettroporazione – attraverso i quali il farmaco può entrare in modo selettivo ed esplicare la sua azione citotossica”. L’elettrochemioterapia è indicata per il trattamento locale di metastasi cutanee e sottocutanee indipendentemente dalla loro origine istologica ed in particolare da melanoma. Pur utilizzando concentrazioni di farmaco ridotte, l’applicazione degli elettrodi permette di concentrare il farmaco all’interno delle cellule fino a ottomila volte superiori rispetto ai tessuti normali, riducendo quasi del tutto gli effetti collaterali su tutto l’organismo che si avrebbero, invece, con metodiche tradizionali. Caratteristica dell’innovativa tecnica è, quindi, la capacità degli elettrodi di dilatare i pori delle cellule, per consentire al farmaco iniettato al loro interno di raggiungere concentrazioni molto alte rispetto a quelle registrabili nel tessuto normale circostante. “L’UOC di Dermatologia del nostro ospedale – ha commentato il direttore generale dell’ASP Fabrizio De Nicola – è il centro di riferimento regionale per la diagnosi e la terapia del melanoma. Un ringraziamento quindi per questo risultato a tutto il personale dei due reparti e a quanti hanno collaborato alla realizzazione della procedura, dall’Anestesia e rianimazione alla Farmacia ospedaliera”. Di semplice e rapida esecuzione il trattamento viene eseguito in regime di day hospital in anestesia generale o locale ed è ripetibile.