Trapani, ecco il procuratore-capo. Gabriele paci la spunta su Massimo Palmeri

Gabriele Paci è il nuovo procuratore capo di Trapani. Lo ha nominato il Plenum del Consiglio superiore della magistratura. L’attuale procuratore aggiunto di Caltanissetta ha ottenuto 16 voti contro i quattro dell’altro candidato, Massimo Palmeri che quindi resterà ad Enna. Tre consiglieri si sono astenuti. Paci subentra ad Alfredo Morvillo alla guida della procura di Trapani che era vacante dal 29 maggio del 2020.

Il nuovo procuratore trapanese, nella sua carriera, ha prestato servizio da sostituto procuratore della Dda di Palermo, dal 2002 al 2009 alla procura di Perugia e poi il rientro in Sicilia, alla Dda di Caltanissetta, in cui successivamente è stato nominato procuratore aggiunto. Tra le indagini svolte in questi anni, oltre ai blitz di mafia sui Rinzivillo, clan mafioso di gela, ci sono le inchieste sul magistrato Silvana Saguto, ex presidente del Tribunale misure di prevenzione di Palermo, e sul presunto ‘paladino della legalita” Antonello Montante, capo della Confindustria siciliana che, scalando proprio il mondo dell’antimafia, aveva invece creato un intrecciato e spregiudicato network del malaffare.

La procura trapanese è attualmente diretta dal procuratore aggiunto Maurizio Agnello, ‘facente funzioni’ di capo dell’ufficio dal maggio 2020, vale a dire dal pensionamento anticipato del procuratore Alfredo Morvillo, cognato di Giovanni Falcone.