‘Topi d’appartamento’ ad Alcamo, carabinieri arrestano vecchia conoscenza

a sinistra Tommaso Graziano Ingrao

Era stato beccato circa un mese fa dai carabinieri che però, al termine di una lite, lo avevano arrestato per aggressione e per resistenza a pubblico ufficiale, reati che gli erano costati l’obbligo di dimora. Adesso i militari del NORM di Alcamo hanno nuovamente arrestato, in flagranza di reato per furto aggravato e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale, Tommaso Graziano, Ingrao, 51 anni, castelvetranese ma da diverso tempo residente nella cittadina alcamese.

L’incremento dei furti aveva creato un certo allarme sociale e i Carabinieri hanno intensificato la protezione esterna sul territorio di Alcamo, organizzando specifici servizi di pattugliamento finalizzati alla prevenzione e repressione di tali reati. Ieri sera, alla sala operatva, è arrivata un’ulteriore segnalazione di furto: un individuo si era introdotto in un’abitazione al primo piano e, approfittando dell’assenza dei proprietari, aveva asportato un computer portatile marca Asus ed una play-station4.

I militari dell’Arma hanno quindi visionato i sistemi di videosorveglianza di zona, riconoscendo Ingrao, già noto alle forze di polizia e sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora. Le ricerche si sono quindi indirizzate verso l’abitazione del cinquantunenne dove, nel corso della perquisizione, è stata ritorvata la refurtiva oltre che agli strumenti utilizzati per commettere il furto.