“Topi d’appartamento” a Partinico, finestrini rotti e serrature forzate nelle ultime settimane

Suonano al citofono e, se nessuno risponde, svaligiano le abitazioni: è quanto accade da alcune settimane in alcuni quartieri di Partinico, presi di mira da una banda specializzata in incursioni domestiche, anche di giorno, e in pieno centro abitato. Pare che i “topi d’appartamento” utilizzino un preciso sistema: bussare o citofonare alle abitazioni da svaligiare per accertarsi che i proprietari non siano in casa. Nello scorso fine settimana, qualche garage è stato visitato da giovani delinquenti col volto coperto da un cappuccio, serrature forzate, finestrini delle auto in frantumi. I cittadini hanno lanciato l’allarme alle Forze dell’Ordine.