Tassa sui rifiuti, difficoltà per i pagamenti ad Alcamo

0
406

La pima rata scade il prossimo 31 maggio ultimo giorno per il pagamento della tassa sui rifiuti, acconto l’80 per cento per l’anno in corso. Ma si è verificato un problema durante la predisposizione dei documenti riguardanti la tassa rifiuti, pertanto alcuni modelli Pago-Pa (codici qrcode) non sono in atto operativi. Il problema è all’attenzione della direzione tari, riscossione coattiva e contenzioso. Se ancora dopo il 28 maggio  dovesse permanere tale criticità- scrive in una nota il Comune- i contribuenti che non hanno potuto effettuare il pagamento, potranno recarsi presso lo sportello della TARI, al Palazzo di vetro, il lunedì dalle 9 alle 13 ed il mercoledì dalle 16 alle 17.30, per richiedere la stampa dei modelli F24, o in alternativa inviare una mail all’indirizzo finanze@comune.alcamo.tp.it e richiedere l’invio del modello. A causa del disagio i pagamenti della rata in scadenza entro il 31 maggio, anche se effettuati entro il 10 giugno, saranno considerati regolari. La delibera consiliare del luglio dello scorso anno ha approvato le tariffe Tari per il 2023, le medesime sono utilizzate per il calcolo dell’acconto  l’anno in corso. La pima rata delle super bollette andrebbe pagata entro il 31 maggio, la seconda entro il 31 luglio, la terza entro il trenta settembre. Intanto sono in fase di avvio da parte del Comune controlli per verificare la regolarità dei pagamenti utilizzando le informazioni desumibili dai contratti di fornitura di energia elettrica, gas e acqua potabile. Il Comune invita gli evasori a regolarizzare la propria posizione entro il prossimo trenta giugno.