Sp 47, questa mattina la riapertura

0
314

C’è voluto un anno per asfaltare o collaudare appena un centinaio di metri di strada. Storia tipica in salsa tutta alcamese che però oggi trova un lieto fine. Stiamo parlando della strada provinciale 47, arteria che collega il centro urbano di Alcamo con Alcamo Marina e Castellammare del Golfo. Questa mattina i tecnici del Comune hanno dato l’ok al collaudo dell’opera, attestando quindi l’assoluta sicurezza dell’attraversamento veicolare. Finisce qui l’incubo per i tanti automobilisti che in questo anno di chiusura della strada sono stati costretti ad utilizzare una via alternativa fra mille disagi. Una storia infinita che ha avuto inizio nella scorsa primavera quando furono interrotti i lavori a causa della mancanza di un pagamento, destinato alla ditta che aveva vinto l’appalto, da parte della Provincia di Trapani. Sono seguite tante polemiche, incontri, vertici in Provincia e prefettura e si sono anche consumati veri e propri scontri istituzionali tra il governo di Palazzo d’Alì e quello alcamese per un accordo che ha stentato ad essere stato suggellato. La svolta alla fine dello scorso mese di luglio quando il Comune è riuscito ad ottenere l’autorizzazione a diventare stazione appaltante, facendo presente un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza per via dell’alta densità di traffico veicolare in zona e per l’inadeguatezza delle strade alternative. I lavori in una settimana sono stati appaltati dietro anche spinta di un comitato civico, formato da residenti e villeggianti della strada provinciale. Alla fine il Comune ha anticipato all’incirca 50 mila euro di fondi per completare i lavori del tratto stradale dissestato. Gli interventi hanno riguardato la posa del nuovo manto stradale e il livellamento con gli aggreganti e l’asfalto. In questa vicenda un importante ruolo l’ha svolto per l’appunto il Comune che, pur non avendo alcuna competenza in materia, ha fatto sì che l’intricata vicenda potesse sbloccarsi. I problemi in questo lasso di tempo per la prolungata chiusura dell’arteria sono stati davvero notevoli, come attestato dal comitato di cittadini. Tutto ora è passato ma i disagi sarà difficile dimenticarli dal momento che sono andati avanti per lungo tempo.