Sicilia. Indagine sui costi degli impianti degli ascensori.

0
294

La cifra è da capogiro e sa dell’incredibile. In Sicilia, per la manutenzione degli ascensori, si spendono in un anno 40 milioni e 200mila euro. Servono per tenere in funzione e senza rischi le quasi 6o mila installate nell’isola. Per la precisione 57.500 impianti. Secondo la ricerca di Thyssenkrupp Elevator Italia, azienda specializzata, sono più di 3 milioni i siciliani che utilizzano gli ascensori e che mediamente richiedono circa 5 interventi all’anno. I guasti più frequenti sono: porte non funzionanti, schede elettroniche bruciate, bottoniere usurate. In provincia di Trapani, dove gli ascensori in funzione sono 3.250, si spendono circa due milioni 275mila euro annui per la manutenzione. Il rapporto fra impianti e residenti, nel trapanese, è di un ascensore per 134 abitanti. Si tratta di una cifra in linea con la media regionale. La Sicilia, con un edificio con ascensore ogni 135 persone, è all’undicesimo posto fra le regioni italiane per densità di ascensori. La provincia di Messina è invece la prima in Sicilia per presenza di ascensori: 1 edificio con ascensore ogni 110 abitanti. Dietro Trapani che è al quarto posto c’è Palermo in sesta posizione con 1 edificio con ascensore ogni 152 residenti. Se si facesse un servizio di manutenzione predittiva e preventiva i costi si ridurrebbero così come i guasti. Allo stato attuale un ascensore sta fermo per guasti mediamente 4 giorni e mezzo all’anno.