Sì alla cannabis per contrastare il dolore. Firmata convenzione tra Asp TP e farmacie del territorio

La cannabis a uso terapeutico per contrastare il dolore cronico. Adesso sarà possibile farlo anche nel trapanese. È stata firmata, infatti ieri mattina, dal commissario straordinario dell’asp trapanese, Paolo Zappalà, l’autorizzazione alla stipula della convenzione con le farmacie del territorio e l’asp Trapani per le preparazioni di Cannabis ad uso appunto terapeutico.

La prescrizione della Cannabis ad uso curativo a carico del Servizio sanitario regionale (SSR), è consentita esclusivamente ai medici specialisti di Aziende Sanitarie Pubbliche Regionali esclusivamente in ambiente ospedaliero in regime di ricovero ordinario, day hospital e ambulatoriale operanti nelle unità operative di Anestesia e Rianimazione, di Neurologia, nei Centri di Terapia del Dolore

Si può ricorrere a questa possibilità per alleviare dolore (oncologico e non) e disturbi cronici associati a sclerosi multipla o a lesioni del midollo spinale. Può essere indicata per far fronte ad alcuni effetti avversi della chemioterapia, della radioterapia o di alcune terapie per l’HIV.

Può essere prescritta anche per malattie reumatiche (artriti, osteoartrosi, fibromialgia) o neuropatie. Inoltre la cannabis è efficace come stimolante dell’appetito nelle malattie come l’anoressia o in pazienti oncologici.

Allo stesso scopo può essere prescritta a pazienti affetti da AIDS. La cannabis a uso medicinale può essere impiegata anche per abbassare la pressione arteriosa in caso di glaucoma che resiste alle terapie convenzionali.