Scala vs Solina: animi ancora caldi

    A poche ore dalla chiusura definitiva di questa campagna elettorale le polemiche non si placano e gli animi restano caldi. Continua a distanza il faccia a faccia tra il Primo cittadino uscente Giacomo Scala e il candidato Sindaco del movimento Alcamo Bene Comune Nicolò Solina. Scala, con un comunicato stampa, ha risposto allo stesso Solina in merito ad alcune dichiarazioni. Di seguito il comunicato integrale:

     

     

    “Si può mentire, sapendo di mentire?

     

    E’ questo lo stile che dovrebbe connotare chi si candida a rappresentare una città?

     

    Solina durante il recente dibattito con Bonventre ha stravolto completamente la verità, facendo una lettura distorta di una seria di documenti che sono pubblici e che tutti possono visionare.

     

    Ma andiamo con ordine:

     

    1) In data 17 Dic 2009 viene presentato dal Dir. Gen. dell’ASP il Piano di riordino della rete ospedaliera ritenuto inadeguato dal sindaco di Alcamo.

     

    2) In data 22 Dic 2009 viene convocata dal sindaco di Alcamo una conferenza di servizio con personale ospedaliero, associazioni sindacali, privato sociale durante la quale viene elaborata una proposta emendativa al piano, trasmessa con nota 64718 del 22 dic 2009.

     

    3) Tale nota nella successiva conferenza dei sindaci viene accolta integralmente. Essa prevedeva le seguenti unità operative: ostetricia, ginecologia, chirurgia, cardiologia, ortopedia, pediatria e medicina. E’ solo ed esclusivamente questo il documento firmato dal sindaco di Alcamo, ed è evidente che il nostro Ospedale risultava rafforzato nei suoi servizi. Solo due sindaci non hanno firmato il documento, ritenendolo evidentemente sfavorevole alle loro comunità.

     

    Si sottolinea che in quella sede è stato previsto a favore dell’ospedale di Alcamo un finanziamento a favore del nuovo ospedale di Alcamo di 15.000.000 di euro e risponde al vero invece che in seguito l’Assessorato Reg. alla sanità non ha rispettato tale accordo.“

     

    In merito alle dichiarazioni mendaci e diffamatorie del candidato Sindaco Solina, riguardante l’ospedale di Alcamo, valuterò con i miei legali le azioni da intraprendere per ristabilire la verità dei fatti e tutelare, quindi, l’onorabilità della mia persona nell’espletamento del mio mandato di Sindaco, e l’immagine della città.