Saline di Trapani e Paceco, censimento invernale

Anche quest’anno, nello scenario della “Riserva Naturale delle Saline di Trapani e Paceco”, gestita dal WWF Italia, si è tenuto l’annuale censimento dell’avifauna acquatica, organizzato nell’ambito del progetto europeo denominato “International Waterbird Census”, coordinato per l’Italia dall’ISPRA – Istituto Superiore Protezione Ricerca e Ambiente, al fine di stimare le dimensioni delle popolazioni delle varie specie di uccelli acquatici.

Durante il censimento, a cui hanno preso parte oltre al personale del WWF Italia, volontari, naturalisti ed esperti universitari, è stata osservata l’avifauna acquatica attualmente presente in riserva e sono state compilate le schede di censimento per l’area protetta.

Oltre quattomila gli esemplari complessivamente censiti, tra cui spiccano: 930 Fenicotteri rosa, 86 Spatole, 1234 anatidi, 103 ardeidi, 1800 limicoli oltre che diverse decine dei rarissimi “fratini” specie nidificante in riserva.

Tra gli avvistamenti, di particolare interesse ornitologico: due Beccapesci, una Sterna, un Falco di palude, un Falco pellegrino e un Falco pescatore.

Tutto ciò evidenzia il ruolo di primo piano delle Saline nella salvaguardia delle specie migratorie europee, e conferma del perfetto connubio tra la plurisecolare tradizione della salicoltura e l’ecosistema naturale.