Rissa in un bar, cinque arresti

    I Carabinieri della Stazione di Trappeto sono intervenuti in un bar della località balneare per sedare una rissa scaturita per futili motivi tra cinque extracomunitari, nel corso della quale avrebbero utilizzato anche un bicchiere di vetro rotto.

    Due delle persone coinvolte hanno riportato contusioni ed escoriazioni al volto ed alla testa, lesioni comunque giudicate lievi dalla Guardia Medica locale.

    Al termine degli accertamenti, i Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato per rissa e lesioni personali due tunisini, Marwen Amri disoccupato di 19 anni residente a Partinico e Houcine Moussa di 44 anni senza fissa dimora, e tre Marocchini, Khalid Choukri, disoccupato di 35 anni, domiciliato a Partinico, Abdelhadi Choukri, bracciante agricolo di 37 anni residente a Partinico e Mohammed Khayr, disoccupato di 20 anni affidato ad una comunità alloggio di Trappeto.

    Nel corso delle perquisizioni personali, uno degli arrestati Khalid Choukri è stato trovato in possesso di un coltello vietato e di una modica quantità di hashish: è stato denunciato per porto di oggetto atto ad offendere e segnalato alla Prefettura di Palermo per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

    Il Tribunale di Palermo ha convalidato gli arresti e rimesso in libertà i cinque extracomunitari, applicando, il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa a carico di Houchine Moussa e Mohammed Khayr.