Regione Sicilia. Popolazione scolastica in netto calo

Mentre sono iniziati gli esami, l’Ufficio scolastico della Sicilia ha elaborato un documento riguardo ai cambiamenti della popolazione scolastica negli ultimi 5 anni scolastici, dunque dal 2016 ad oggi. Sono stati presi in considerazione i dati di Organico di Fatto degli ultimi cinque anni scolastici, dal 2016/2017 al 2020/2021, unitamente ai dati dell’ 2021/2022 sulla base di quanto definito in Organico di Diritto.

Le elaborazioni, scrive l’Ufficio Scolastico, prendono in considerazione l’andamento della popolazione scolastica, del rapporto Alunni/Classi e del rapporto Alunni/Posti negli ultimi 5 anni, e per il 2021/2022, sia per il totale regionale che per singola provincia. Il documento è suddiviso in tre capitoli: Andamento Alunni, Andamento Rapporto Alunni/Classi, Andamento Rapporto Alunni/Posti. In prima analisi, nel quinquennio dal 2016 al 2020 l’intera popolazione residente in Sicilia è passata da 5.074.261 a 4.875.290, con un decremento pari a -198.971 corrispondente al -3,92% di residenti in meno rispetto al 2016.

Ciò per effetto sia del fisiologico calo demografico in Sicilia sia del continuo fenomeno di emigrazione verso il centro-nord dell’Italia e verso l’estero per motivi di studio e/o lavorativi. La “fuga” dall’isola colpisce tutte le province. Una tendenza che negli ultimi 10 anni è andata progressivamente aumentando, con valori negativi sempre più consistenti a partire dal 2015. Tale trend regionale ha di conseguenza inciso anche sulla popolazione scolastica che infatti, nel corso degli ultimi 5 anni, è diminuita di oltre 51.000 alunni.