Rapina in una gioielleria

    0
    444

    Rapina in concorso e lesioni personali: per tali reati la scorsa notte è stato arrestato in flagranza Vito Scalabrino 33enne trapanese, pluripregiudicato, e denunciato in stato di libertà S.G., 36enne trapanese. Intorno alle 20.00 di ieri sera i due uomini con il volto parzialmente coperto da cappellini da baseball, entrati senza armi nella gioielleria “Scarlata” nel centro di Paceco, dopo aver chiesto di poter visionare dei preziosi, hanno colpito al volto la proprietaria, impossessandosi dei gioielli custoditi all’interno del locale e della borsa della donna, contenente quattrocento euro in contanti, per un danno complessivo di diecimila euro.

    Durante la rapina era entrato nell’esercizio commerciale il marito della proprietaria, il quale ha riportato delle lesioni nella colluttazione ingaggiata con i due rapinatori, i quali sonno fuggiti a bordo di una fiat punto che li aspettava all’esterno con un terzo complice alla guida.

    I Carabinieri hanno rintracciato l’auto abbandonata poco dopo, e tramite gli oggetti rinvenuti al suo interno, sono risaliti ai due uomini.

    I due coniugi vittime della rapina hanno fatto ricorso alle cure dell’Ospedale civile di Trapani, e sono stati dimessi con prognosi di 5 e 7 giorni, mentre l’arrestato è stato associato alla Casa circondariale San Giuliano di Trapani.

    (Nella foto: Vito Scalabrino)