Quattro positivi a Marsala di rientro dall’estero. Ospedalieri tutti negativi ad Alcamo

Quattro nuovi positivi in provincia di Trapani e tutti a Marsala. Si tratta esclusivamente di persone rientrate dalle vacanze all’estero, due dalla Spagna e altrettante da Malta. I quattro marsalesi, sottoposti a tampone, sono stati immediatamente posti in isolamento domiciliare mentre il servizio epidemiologico dell’ASP di Trapani sta già completando le indagini per risalire agli eventuali contatti.

Intanto da Alcamo giungono notizie confortanti. Tutto il personale che era entrato in contatto con il rumeno positivo, rientrato dal suo paese di origine, è risultato negativo anche al secondo tampone. La direzione del nosocomio, di concerto con quella del distretto sanitario, ha quindi disposto il rientro in servizio degli otto dipendenti, un medico, 5 infermieri e due OSS. Negativi anche i quattro pazienti che erano stati in contatto con il positivo adesso ricoverato a Palermo.

Su quest’ultimo aspetto si registra però la presa di posizione del sindacato Nursind: “i sospetti covid all’ospedale di Alcamo vanno allocati nell’apposita tenda posta all’esterno della struttura, non possono essere situati all’interno come è successo e continua ad accadere. Il tutto – afferma Salvatore Calamia, alcamese, e segretario provinciale del sindacato – per tutelare sia loro stessi sia il resto dell’utenza”. Il Nursind chiede quindi all’Asp, al prefetto, ai sindaci di Alcamo e dei comuni limitrofi e all’assessorato di intervenire per far rispettare le misure di sicurezza nel nosocomio alcamese in materia di prevenzione anticontagio.