Presentati i due volumi “La Storia di Alcamo” di Carlo Cataldo

Tutto quello che c’è da sapere sulla storia di Alcamo e del suo territorio. Un racconto contenuto nei due volumi dello storico alcamese Carlo Cataldo. Dalle lontane origini ai nostri giorni. “Storia di Alcamo” si intitola l’opera dello storico alcamese Carlo Cataldo, 86, ex insegnante del liceo classico che ha scritto oltre 70 libri. L’opera è stata presentata sabato pomeriggio nell’affollata sala del collegio dei gesuiti durante l’incontro diretto con competenza dall’assessore Lorella Di Giovanni, che ha descritto la figura e le opere di Carlo Cataldo. Nel primo volume il racconto che va dall’età del paleolitico al 1847. Nel secondo dal 1848 al 2018. “Il lettore ha tra le mani – scrive nella prefazione il sindaco Domenico Surdi- un grande patrimonio di informazioni, descrizioni, narrazioni e documenti che attraverso i secoli, passando in rassegna ogni aspetto della vita della città, a partire dall’orografia, dall’idrografia, dalla toponomastica del territorio alle quali è rivolta una cura notevole e inedita, ai personaggi illustri cui la Città ha dato i natali, per arrivare agli eventi significativi della realtà più recente. Alcamo è grata ad uno dei suoi più versatili intellettuali, per queste pagine che ne celebrano la storia e ne innalzano lo spirito”. Cinque i nuclei costitutivi di quest’opera: territorio, archeologia, storia eventografica, personaggi bibliografia. E sull’archeologia si è soffermato l’archeologo Antonino Filippi. Migliaia le notizie contenute nell’opera, alcune raccontate per la prima volta e tutte riscontrate prima di darle alle stampe. Un ringraziamento è stato rivolto al sindaco e all’assessore Di Giovanni, ma in particolare ad Elena Ciacio, capo di gabinetto al Comune per la professionalità dimostrata nell’organizzare un evento culturale importante quale è stata la presentazione dell’opera di Carlo Cataldo. Opera dedicata alla moglie Erina Baldassano che ha letto alcuni passi dei due volumi.