Playa, francesina rischia di annegare. Coraggioso salvataggio di un bagnino diciottenne

0
2726
da sinistra Tommaso e Thomas Impastato

Vero è che fanno il loro lavoro, quello per il quale sono stati specializzati, ma è altrettanto vero che sono giovanissimi e che rischiano la vita per salvare quella degli altri, magari di chi si getta in mare e si allontana nonostante il vento e le grosse onde. Esattamente come accaduto questa mattina, intorno alle ore 11.15, nei pressi di una delle postazioni presenti alla spiaggia Playa di Castellammare del Golfo.

Due cugini alcamesi, Tommaso e Thomas Pipitone, entrambi diciottenni (il primo compirà 19 anni a dicembre mentre il secondo è divenuto maggiorenne 5 mesi fa), in servizio per contro dell’Associazione Nazionale di Salvamento, mentre stavano effettuando il loro turno di lavoro hanno visto una ragazza nuotare abbastanza aldilà di quanto consentisse il mare agitato.

La giovane, una sedicenne originaria del posto ma da diversi anni trasferitasi in Francia, non sentiva i fischietti dei due bagnini. Mentre Tommaso stava ritornando a prendere il “pattino”, la sedicenne ha cominciato a urlare “aiuto, aiuto”. Il bagnino è quindi volato a riva, ha preso tutta l’attrezzatura necessaria e legandosi alla corda ha raggiunto velocemente ma con difficoltà la ragazza. Nel frattempo il cugino Thomas, il torrettista della postazione, da terra coordinava le operazioni chiamando anche i soccorritori.

Il salvataggio, per fortuna, è andato a buon fine ed ha visto protagonisti due cugini alcamesi giovanissimi, di cui il più coraggioso e tempestivo è stato Tommaso Imapstato, e una ancor più giovane siculo-francese che, alla luce delle condizioni del mare, avrebbe forse fatto meglio a non allontanarsi troppo dalla riva.