Pescatori abusivi di ricci di mare

Tre soggetti sono stati sorpresi ieri, dalla Guardia Costiera, a bordo di un natante all’interno dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, mentre uno di essi, era intento a pesare ricci di mare con l’ausilio di un autorespiratore.

I tre sono fuggiti a velocità sostenuta verso la costa marsalese, dove l’inseguimento è proseguito sulla terraferma grazie ad una pattuglia del nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera .

Le ricerche sono terminate in località c.da Birgi Vecchi del comune di Marsala dove i pescatori abusivi avevano trovato rifugio in mezzo alle serre in una strada sterrata privata.

Un conto salato: la Polizia Stradale, nel frattempo chiamata ad intervenire, ha comminato loro quattro sanzioni per le diverse violazioni al Codice della Strada, mentre il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Favignana ha proceduto al sequestro penale dell’attrezzatura subacquea utilizzata per la raccolta dei ricci e al deferimento all’Autorità Giudiziaria dei responsabili.