Perseguitava la ex ragazza. Divieto di avvicinamento e braccialetto elettronico per un diciannovenne

TRAPANI – Divieto di avvicinamento per un diciannovenne che maltrattava ma anche perseguitava la ex ragazza con vari comportamenti.  La misura cautelare è stata emessa dal Gip del tribunale di Trapani, su richiesta della locale procura e notificata dagli agenti della squadra mobile della  questura.

Il ragazzo, da diversi mesi, aveva atteggiamenti vessatori e violenti nei confronti della giovane, aggredendola e picchiandola per motivi di gelosia, tanto da costringerla a troncare la relazione sentimentale. Da quel momento, però, il ragazzo non ha accettato la fine della storia e ha iniziato a perseguitare la vittima, tempestandola  di  messaggi  e minacciandola  affinché  tornasse con  lui.

Di  recente  era  persino arrivato al punto di danneggiarle la vettura, prendendola a calci.  Gli agenti di polizia, al termine delle indagini, hanno raccolto importanti elementi probatori tanto da fare emettere al Gip l’emissione del divieto di avvicinarsi all’ex fidanzata e di comunicare con lei con qualsiasi mezzo. Per scongiurare eventuali violazioni, il giovane trapanese verrà anche monitorato attraverso l’installazione del braccialetto elettronico.