Partinico, uccise per gelosia. Condannato a 30 anni

Trent’anni di carcere per l’omicidio di Nicola Bifara. Questa la pena (il massimo previsto per il rito abbreviato) inflitta dal gup Giuliano Castiglia a Leonardo Celestre per aver ucciso un amico il 28 luglio del 2018 a Partinico. Il giudice ha riconosciuto le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi. Secondo quanto, il cinquantunenne, dipendente di un negozio di vernici, agì per gelosia, convinto che la moglie avesse una relazione con la vittima. I poliziotti del commissariato di Partinico fermarono Celestre (difeso dall’avvocato Cinzia Pecoraro) la sera stessa dell’omicidio. A incastrare l’imputato è stato il racconto di un testimone che era seduto in auto accanto alla vittima al momento dell’omicidio. Nicola Bifara venne ucciso con cinque colpi di pistola in contrada Margi Sottana, a Partinico. Bifara fu colpito mentre era alla guida della sua Golf in compagnia di un amico. La vittima percorreva la provinciale, quando l’auto venne affiancata da una Fiat 500 da cui sono partiti i primi colpi di arma da fuoco. Il falegname uscì dalla vettura e tentò la fuga a piedi, inseguito da Celestre che continuò a sparare.