Partinico. L’incendio di due pulmini, concerto di solidarietà

0
652

L’inno nazionale della Repubblica italiana suonato contemporaneamente dalla bande musicali e orchestre giovanili del territorio. L’iniziativa come gesto di condanna prima e solidarietà nei confronti dei partinicesi dopo l’incendio di due pulmini per il trasporto dei disabili. Le fiamme ai mezzi, di proprietà del Comune, sono state appiccate la notte dello scorso 27 dicembre nel parcheggio sotterraneo della polizia municipale di via Pollastra. Il concerto dovrebbe tenersi il prossimo venti gennaio nella piazza di Partinico e l’iniziativa è di Vito Emilio Piccichè, dirigente dell’istituto Allmayer di Alcamo, dove funziona uno dei migliori Licei musicali d’Italia, ch ha definito un grave atto di vigliaccheria l’attentato, che ha colpito la parte più debole e la più meritevole di attenzione. Un gesto come questo lede la sacralità della diversità e non può essere tollerata”. Lo stesso professor Piccichè subito dopo l’attentato espresse “solidarietà al sindaco ed ai è partinicesi”.  Ancora ignoti gli autori del vile gesto, su cui sta indagando la polizia. “Un attacco al cuore di Partinico” lo definì il sindaco Maurizio De Luca, che ha aggiunto: “Solo i vigliacchi colpiscono i più deboli! Serve tutta la forza delle istituzioni per rispondere”. Parte dunque dall’Allmayer di Alcamo l’invito alle bande musicali e orchestre giovanili del territorio per giorno 20 a Partinico per un momento di unione che esprime l’inno di Mameli e un momento di dura condanna verso gli autori del vile attentato incendiario.