Partinico: De Luca sì De Luca no, fra quattro giorni la verità. La Regione minaccia sanzioni

0
130

Conto alla rovescia a Partinico sul futuro dell’amministrazione comunale e grande fibrillazione negli ambienti della politica. Una vicenda che potrebbe anche fare attivare le più grandi agenzie di scommesse: resta o non resta? Scherzi a parte sono tanti i pareri sul futuro del sindaco Maurizio De Luca che, dopo avere presentato le sue dimissioni, definendole irrevocabili, il 2 maggio scorso, ha ancora 4 giorni di tempo per eventualmente revocarle. Se il 22 maggio, infatti, il primo cittadino non prenderà nessuna nuova decisione, decadrà definitivamente dalla carica conquistata appena un anno fa.

Alcuni assessori della sua giunta hanno cercato di recuperare una maggioranza politica e consiliare per incoraggiare De Luca a restare, ma il loro lavoro fino a questo momento sembra essere stato vano. Ne sono dimostrazione i toni con cui, sulla vicenda dimissioni, sono intervenuti ieri tutti i consiglieri comunali presenti alla seduta. Accuse molto pesanti a attacchi concentrici al sindaco dimissionario. Qualcuno sussurra adesso che lunedì potrebbe registrarsi un colpo di scena ma, in questo caso, ne andrebbe l’attendibilità di Maurizio De Luca che in tutte le salse aveva fatto intendere che non avrebbe continuato il suo mandato perché molti gli mettevano anche il bastone fra le ruote. “Partiniico è ingovernabile” aveva detto”.

Intanto dalla Regione è arrivata al comune l’ennesima tirata d’orecchie sul quel piano di riequilibrio finanziario che doveva essere almeno disegnato entro lo scorso 28 di aprile. All’ennesima sollecitazione risponderà il segretario generale del comune ribadendo l’impossibilità che l’ente intervenga corposamente in materia finanziaria a causa delle dimissioni e quindi della mancanza di una giunta e di un sindaco. Dal dipartimento regionale potrebbero quindi anche arrivare sanzioni e provvedimenti che metterebbero definitivamente in ginocchio le finanze di un comune, quello di Partinico, che rischia davvero il definitivo tracollo. Si attende De Luca, comunque, per gli ultimi 4 giorni. Poi, qualora non arrivasse alcuna revoca delle dimissioni, l’amministrazione comunale partinicese, oltre che alla liquidità economica, avrà bisogno anche di un nuovo sindaco.