Partinico: amministrative, confermati i risultati

0
534

PARTINICO – Niente riconteggio e risultati confermati. Il verdetto del primo turno delle amministrative a Partinico è stato confermato dal magistrato nominato dalla Corte d’appello, Angela Gerardi, che in una settimana all’incirca ha completato il suo lavoro di verifica delle operazioni di scrutinio e di compilazione dei verbali. Dunque è arrivato il via libera al ballottaggio tra i due sfidanti, da una parte l’uscente sindaco Salvo Lo Biundo, che ha avuto 4.447 voti pari al 28,65 per cento, e dall’altra l’avvocato Gianfranco Bonnì, che ha riportato 4.127 preferenze pari al 26,59 per cento. Viene così smontata l’ombra dei veleni attorno al voto con diversi candidati al consiglio che avevano chiesto a gran voce il riconteggio delle schede in particolare in alcune sezioni dove, secondo quanto denunciato, sarebbero “spariti” alcuni voti precedentemente assegnati. Polemiche innescate da candidati nelle liste di un po’ tutti gli aspiranti sindaci. Sempre il magistrato ha anche confermato l’assegnazione dei seggi per il consiglio comunale, anche qui eliminando ogni dubbio interpretativo inerente alla nuova legge elettorale in vigore in Sicilia. Quindi 17 i seggi assegnati a Lo Biundo, 10 a Bonnì e altri due al Pd. Ne rimane da assegnare l’ultimo: in caso di vittoria di Lo Biundo scatterebbe alla sua coalizione nella lista “Partinico Protagonista”, mentre se dovesse vincere Bonnì andrebbe al Partito Democratico. Riepilogando quindi nella coalizione di Lo Biundo sono stati eletti Totò Tranchina, Nino De Luca e Andrea Prussiano per Il Megafono; Giusi D’Orio, Ersilia Russo, Pietro Sollena, Giovanni De Simone e Calogero Amoroso per la lista Solidarietà e libertà; Gianlivio Provenzano, Gioacchino Catalano, Giuseppe Lo Baido e Vito Di Trapani per Partinico Futura; Filippo Aiello e Giuseppe Bonnì per Partinico protagonista; Gioacchino Albiolo, Vito D’Amico e Giuseppe Barbici del Movimento Democratico per Partinico; per la coalizioen di Bonnì l’hanno spuntata Francesco Gioiosa, Salvatore Rappa, Salvatore Governanti, Maria Grazia Motisi, Mauro Lo Baido e Rosetta Guida per LeAli Partinico; Gianluca Ricupati, Valentina Speciale, Francesco Lo Iacono e Francesco Di Trapani della lista Cambiamo Partinico-Servire, non servirsi; infine nel Pd eletti Aldo Lo Iacono e Michele Chimenti. Per i due candidati sindaco al ballottaggio in questa fase è importante il dialogo diretto con la gente: