Pantelleria- Reclutati quattro pediatri, riapre il punto nascita

“I primi giorni del mese di novembre sarà riaperto il Punto Nascita di Pantelleria. Manteniamo un impegno preso con i cittadini di questa isola, e in particolare con le future madri, di tornare a partorire nell’ospedale Nagar, in sicurezza ma senza i disagi che comportava il doversi trasferirsi nei presidi ospedalieri della terraferma”. Lo ha annunciato il Commissario dell’ASP di Trapani Giovanni Bavetta, nel corso di un incontro a Pantelleria sullo sviluppo rete ospedaliera nell’isola, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, del sindaco Salvatore Gino Gabriele e di numerosi cittadini panteschi. Bavetta ha ricordato che nei mesi scorsi l’ASP ha dovuto sospendere temporaneamente l’attività del Punto Nascita per le criticità gestionali dovute al mancato reperimento di risorse umane. Ma dopo aver emanato, nelle ultime settimane, degli avvisi libero professionali, aprendoli anche a cittadini degli altri Stati membri dell’U.E. e incrementando il compenso lordo da 70 mila a 90 mila euro, diversi medici specialisti hanno manifestato la propria disponibilità ad accettare gli incarichi. I primi quattro della graduatoria, – tre pediatri e un neonatologo – che da venerdì firmeranno i contratti provengono da Rimini, Milazzo, Roma ed Enna. Quest’ultimo andrà in quiescenza il prossimo aprile e sarà sostituito da una pediatra proveniente da Bourbon-Lancy, in Francia. I restanti tre idonei in graduatoria provengono da Recanati, da Palermo e dalla Brianza.“Questa strada intrapresa dall’amministrazione – ha continuato Bavetta – consente la riapertura del Punto Nascita di Pantelleria, sempre con il coordinamento gestionale sanitario del primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia del presidio ospedaliero di Trapani, Laura Giambanco, assicurando, nel contempo, la massima sicurezza per la mamma e per il nascituro”.