Pallamano/A/2-Th Alcamo torna a giocare, domenica match con Mascalucia

0
357

 

Un mese dall’ultima partita giocata in casa, tre settimane dall’ultima disputata in campionato. “Sono i numeri impietosi del fallimento del format del campionato di serie A 2, che per il secondo anno consecutivo sta mettendo a dura prova la tenuta delle squadre che ne fanno parte e degli appassionati che per vedere la propria squadra in campo, come in questo caso per la TH Alcamo, tra una partita in trasferta, un turno di riposo e una sosta del campionato alla fine avranno aspettato un mese!”. Questo il commento del coach della squadra alcamese Benedetto Randes rispetto al calendario “ a singhiozzo” di quest’anno. Al nuovo presidente federale Pasquale Loria e al Consiglio federale della Figh (Federazione Italiana Giuoco Handball), spetterà il compito di dare nuova vita al secondo campionato nazionale, che in Sicilia nelle due ultime stagioni ha visto le squadre alle prese con un programma che ha provocato non pochi disagi. Intanto, per il match di domenica contro il Mascalucia per il tecnico Randes si profilano diversi problemi di formazione. Innanzitutto l’assenza forzata di Vincenzo Randes, in vacanza-studio in Ungheria; poi Vincenzo Giorlando fermo da un mese per una costola incrinata per una ginocchiata subita da un avversario nella partita con il Cus Palermo: difficilmente potrà scendere in campo contro una squadra, tra l’altro, solida e ben allenata. “Siamo in condizioni fisiche pessime – sentenzia il tecnico della Th Alcamo-. Praticamente dare continuità al lavoro settimanale è impossibile con un calendario così spezzettato, sono pochi quelli che si sono allenati regolarmente”. E non nasconde che “sarà durissima contro un avversario, che in trasferta dopo un buon primo tempo giocato alla pari, ci ha battuto nettamente”. “La lunghissima sosta e le assenze renderanno tutto molto difficile”, conclude Benedetto Randes. Domenica si gioca alle ore 18.00, arbitri Boncoraglio e Bertino di Ragusa.