Nuova fibra ottica ad Alcamo, posa di otto chilometri di cavi. Disagi alla circolazione

0
182

Sono in corso ad Alcamo i lavori per la nuova rete di telecomunicazioni interamente in fibra ottica. Le operazioni hanno anche creato non pochi disagi alla circolazione stradali soprattutto sulle arterie più trafficate. Si tratta di interventi d’innovazione tecnologica, finanziati da Open Fiber, è regolati da un’apposita convenzione stipulata tra l’azienda e l’amministrazione comunale alcamese. La società ha pianificato per Alcamo un investimento di 4 milioni di euro per il cablaggio di circa 15mila unità immobiliari.

A concludere l’accordo sono stati il sindaco Domenico Surdi e Clara Distefano (regional manager Sicilia di Open Fiber. “Si tratta di un importante intervento ai fini della digitalizzazione della città – ha spiegato l’assessore alle opere pubbliche, Mario Viviano-. A beneficiare di questa opportunità tecnologica, che porterà Alcamo allo stesso livello delle principali città italiane, saranno famiglie, imprese e la stessa pubblica amministrazione”. Crescerà quindi anche il percorso di digitalizzazione del comune di Alcamo con il potenzieremo – ha detto Viviano – della rete di interconnessione fra gli uffici. Naturalmente, – ha concluso – vigileremo sulla corretta esecuzione degli scavi, sui quali, in sede di convenzione, sono state stabilite le modalità di ripristino del manto stradale”.

Il progetto delineato per Alcamo, proprio per limitare il più possibile l’impatto e gli eventuali disagi per la comunità, prevede un ampio riuso di infrastrutture esistenti. Gli scavi sono effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale; tra queste la più utilizzata è la minitrincea: lo scavo su strada, largo 10 centimetri e profondo dai 35 ai 50 centimetri, riempito contestualmente alla posa dei cavi con malta cementizia. Trascorsi almeno 30 giorni da questo ripristino provvisorio, si definisce l’intervento con la scarifica della sede stradale interessata e la posa dell’asfalto. La nuova infrastruttura – estesa per otto km di cavi in fibra ottica – sarà realizzata in un’unica soluzione tecnologica in grado di restituire velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo e latenza inferiore ai 5 millisecondi.