Ripulite tante spiagge da plastica e rifiuti nel trapanese. Mobilitazione dell’associazione “Plastic Free” (FOTO)

Tantissimi cittadini e volontari hanno ripulito ieri le spiagge dalla plastica nel trapanese. Una mobilitazione che da Mazara del Vallo, fino a Petrosino, ha unito tantissime persone con un solo obiettivo: ripulire i litorali dalla plastica, ma non solo, per evitare che possa finire nei mari, creando problemi agli animali marini che muoiono ingoiandola, ma anche allo stesso uomo, che ne mangia piccolissime particelle ogni anno.

Da una ricerca australiana commissionata dal Wwf, frutti di mare, birra e sale sono tra gli alimentari con i più alti livelli registrati di plastica. I risultati sono un importante passo per comprendere l’impatto dell’inquinamento da plastica anche sugli esseri umani. L’evento di ieri, era in programma anche a Castellammare del Golfo, in tanti erano già pronti a ripulire la spiaggia playa della cittadina marinara, evento poi annullato per via del tempo instabile.  Grazie all’associazione  Plastic Free Onlus, nata il 29 Luglio 2019 con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che non solo inquina ma soprattutto uccide, ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti con oltre 550 referenti in tutta l’Italia.

In tantissimi, in maglia blu con la tartaruga stampata, ieri hanno dato una lezione di civiltà e rispetto,  soprattutto a chi se ne frega e getta rifiuti ovunque.  E’ inconcepibile pensare che qualcuno possa abbandonare rifiuti per terra, se poi lo fa soprattutto nei litorali, questo diventa, oltre che un atteggiamento delinquenziale, anche un vero e proprio problema per l’inquinamento ambientale. L’esempio di tutti i volontari  dell’associazione “Plastic free” e liberi cittadini, fa ben sperare. Ma l’educazione di non gettare i rifiuti, la civiltà, soprattutto in natura, deve partire dalla cultura. Deve iniziare dall’uomo. Lo stesso, abitante di un pianeta meraviglioso, che non sempre rispetta.