MTB, alcamesi campioni regionali. Catalano, gara entusiasmante

Non è certamente ancora un campione, di pane a 16 anni ne deve mangiare ancora parecchio, ma il ragazzino alcamese che sta facendo sognare gli appassionati di ciclismo, in particolare di mountain bike, è almeno una grande e giovane promessa. Ieri, fra alberi, sentieri e salite dello splendido scenario naturale della Martogna, alle falde di Erice, Samuele Catalano ha vinto in maniera nettissima il campionato regionale MTB, indossando la maglia giallo-rossa di campione di Sicilia. Più che il successo, che c’era tutto nei pronostici della vigilia, fanno sensazione alcuni particolari.

Innanzitutto il ragazzo alcamese, che corre fra gli allievi secondo anno, quindi sedicenne, ha vinto con una distacco enorme di ben 40 secondi sull’agrigentino La Porta e di un minuto sull’altra promessa alcamese, Samuele D’Angelo; ha staccato notevolmente gli atleti juniores, quindi più grandi di lui; ha dovuto fare i conti con diversi intoppi, fin dalla partenza quando una disattenzione nell’agganciare il pedale gli ha fatto perdere posizioni. Poi ben 4 cadute che avrebbero forse abbattuto chiunque e invece Catalano si è sempre rialzato, recuperando, attaccando e mordendo il difficile percorso.

A fine gara il portacolori della Pro Bike Erice ha ottenuto anche un trofeo per il piazzamento agli internazionali di Capoliveri, sull’isola d’Elba, oltre alla maglia di campione regionale e alla convocazione per la tappa di Coppa Italia in programma il 23 magio a Courmayeur, in Valle d’Aosta. Per città e sport alcamesi stanno arrivando risultati mai ottenuti finora. Anche Giuseppe Ponzio, nella categoria allievi primo anno, ha battuto tutti conquistando la maglia giallo-rossa di campione siciliano.

Il classe 2006 , anche lui tesserato per la Pro Bike Erice, ha stracciato tutti vincendo con un minuto e mezzo di vantaggio sull’ibleo Samuele Cannizzaro. Quarto posto per un altro ericino, Pietro La Commare. Infine, fra gli esordienti secondo anno, ha chiuso al quarto posto Gioele Marrone, altro alcamese,  settimo Morici e nono Vincenzo Coppola.