Mazara del Vallo-Strappa i lobi ad 80enne per rubarle gli orecchini, fermato un giovane

È un ragazzo mazarese di ventuno anni, Emir Ben Thameur, il presunto responsabile della violenta rapina avvenuta ai danni di una ottantenne in via dell’Acquedotto a Mazara del Vallo. Mercoledì scorso l’anziana era stata assalita da un ragazzo che, attirato dagli orecchini indossati dalla donna, non aveva esitato: le si era avvicinato e, afferrato uno dei due pendenti, glielo aveva strappato via con violenza lacerandole il lobo dell’orecchio. Approfittando del momento di smarrimento e dolore dell’anziana, senza pensarci due volte il giovane si era avventato anche sul secondo orecchino, squarciando anche l’altro lobo della povera vittima, fuggendo subito per far perdere le sue tracce. Ma un uomo che da lontano aveva assistito alla brutale aggressione, ha deciso di intervenire inseguendo il rapinatore e riuscendo, dopo circa 500 metri, persino a bloccarlo. Ma nella colluttazione che ne era seguita, sfruttando la confusione di persone che si era creata, il giovane era riuscito a divincolarsi e a scappare nuovamente. Ricevuta la denuncia di rapina e lesioni personali, i carabinieri, sulla base di numerosi riconoscimenti fotografici e sopralluoghi, ieri pomeriggio hanno rintracciato il ventunenne. Sottoposto a fermo di indiziato di delitto, dopo i rilievi foto-segnaletici è stato accompagnato presso la casa circondariale di Trapani, in attesa della convalida del fermo da parte dell’autorità giudiziaria di Marsala.