Mazara del Vallo, cittadinanza onoraria a don Mazzi

0
522

«È con emozione che ricevo dal sindaco Cristaldi la cittadinanza onoraria della città di Mazara. Un riconoscimento che condivido con quanti in questi anni hanno con me intrapreso un percorso che mi ha portato ad aiutare migliaia di giovani in difficoltà. Adesso dovrò arricchire il mio vocabolario con qualche termine siciliano e mazarese in particolare». Lo ha dichiarato un emozionato don Antonio Mazzi, sacerdote, pedagogista, presidente e fondatore di Exodus, al termine della cerimonia di conferimento, appunto, della cittadinanza onoraria di Mazara del Vallo. «… perché, nella sua funzione sociale, ha fortemente contribuito all’affermazione dei principi e dei valori importanti nel primato della centralità dell’uomo e della cultura del rispetto».

Questa la motivazione del conferimento, riportata nella determina sindacale n.132 del 20 agosto 2015 e nella pergamena celebrativa consegnata a don Mazzi. Al termine del suo intervento il fondatore di Exodus, che oggi vanta più di 40 strutture in tutta Italia e 8 all’estero, con un’assistenza quotidiana ad oltre 3000 giovani, si è detto pronto ad intraprendere iniziative importanti per Mazara e sta già discutendo con il primo cittadino per la nascita in città, oltre che di una struttura Exodus anche per l’apertura dell’Università della Famiglia.

Conferimento cittadinanza