Mazara: azioni di bonifica ambientale

0
391

“Attueremo a breve un primo piano di bonifica ambientale rimuovendo rifiuti pericolosi, quali eternit ed altro materiale, che ignoti hanno abbandonato in diverse aree del nostro territorio”.

Lo dichiara il Vice Sindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici Silvano Bonanno annunciando che è stato pubblicato all’albo pretorio online un avviso pubblico per l’aggiudicazione del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi e non.

Le istanze vanno presentate entro e non oltre le ore 12 del 22 gennaio, a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo pec: lavoripubblici@pec.comune.mazaradelvallo.tp.it

Il budget messo a disposizione dall’Amministrazione per questo primo piano di interventi di bonifica ambientale è di € 15.000,00 Iva inclusa

Il servizio sarà aggiudicato alla ditta in possesso dei requisiti previsti dall’avviso pubblico, che offrirà il maggior ribasso rispetto al prezzo di base unitario di € 1,60 oltre Iva al 22% per ogni chilogrammo di eternit rimosso, trasportato e conferito in discarica speciale.

I siti oggetto degli interventi  saranno indicati dall’Amministrazione Comunale sulla base di una prima mappatura del territorio già effettuata ed in base alle segnalazioni pervenute per la presenza di rifiuti speciali.

“E’ intendimento del Sindaco e stiamo lavorando in questa direzione – spiega il vice Sindaco Silvano Bonanno – affinché possa essere istituito un ufficio tecnico ‘Ambiente’ che si occupi della capillare mappatura del territorio e che raccolga, attraverso l’attivazione di un numero verde dedicato, le segnalazioni dei cittadini sulla presenza di discariche abusive. L’Ufficio intensificherà i controlli, in raccordo con altri settori. Unitamente al nostro dirigente ing. Bonaiuto – conclude Bonanno – monitorizzeremo costantemente le opportunità offerte da Unione Europea, Stato e Regione per attingere appositi fondi dedicati alla salvaguardia ambientale consapevoli che con i soli fondi comunali non è possibile risolvere la problematica ambientale”.