M5S: “SUAP inattivo, cittadini presi in giro”

0
349

Il Movimento 5 Stelle, con un’ interpellanza urgente all’Ars, chiede l’attivazione dello sportello unico per le attività produttive a favore e di cittadini e degli imprenditori alcamesi. Prima firmataria la deputata regionale Valentina Palmeri, che elenca nell’atto i vantaggi di un corretto funzionamento dello Sportello, classificandolo come un importante servizio della pubblica amministrazione, pensato e voluto per dare concretezza alla semplificazione amministrativa nell’intricato percorso della burocrazia italiana. Il SUAP, infatti, dovrebbe rappresentare l’unico ufficio comunale di riferimento per tutti gli interventi relativi ad attività economiche e produttive di beni e servizi. Lo Sportello consentirebbe di unificare, in un unico procedimento, tutte le autorizzazioni necessarie per l’avvio, la modifica o la chiusura di un’impresa, anche artigianale, con notevole risparmio di tempo e con la garanzia di cantierabilità dell’investimento. “Da circa dieci anni, le amministrazioni comunali che si sono susseguite nella gestione politica della città di Alcamo – sostiene il Movimento in una nota – attraverso la stampa locale, hanno più volte presentato e sponsorizzato l’avvio di questo servizio nel Comune, ma di fatto questo non ha mai funzionato”. Il mancato funzionamento del SUAP – commenta Valentina Palmeri – è l’ennesima presa in giro per il cittadino alcamese, costretto a rimbalzare da ufficio in ufficio e da funzionario in funzionario, finendo per percepire come una fatica e quasi come un favore quello che dovrebbe essere un semplice e rapido diritto. Lo sportello unico è essenziale per l’utente, il cittadino e l’imprenditore, che avrebbero a che fare con un unico interlocutore, velocizzando le pratiche e, soprattutto, economizzando tempo e risorse”.