M5S Alcamo, P.zza della Repubblica: proposta all’amministrazione

Un gruppo di attivisti del M5S di Alcamo ha voluto raccogliere le testimonianze degli anziani che quotidianamente passano il loro tempo libero all’interno della villa di Piazza della Repubblica.
Il M5S di Alcamo ha fotografato le condizioni igienico sanitarie della Villa che si trova accanto al castello dei conti di Modica: quello che ha constatato – afferma – è “la totale la totale assenza di bagni pubblici, per cui gli anziani sono costretti a utilizzare luoghi di fortuna in caso di necessità (uno di questi è il lato sud del Castello dei Conti di Modica). Conseguentemente cattivi odori, sporcizia ed incuria sono evidenti a tutti i passanti, turisti compresi. Le piante – continua una nota diffusa dal Movimento alcamese – non hanno inoltre alcuna forma e non vengono curate da diversi anni, cartacce e bottiglie sparse ovunque.
La chiusura dell’edificio dell’autostazione ha messo in difficoltà chiunque fruisca della villa – continua la nota- i bagni posti al suo interno erano gli unici bagni pubblici della zona. Un altro problema denunziato dagli anziani che giornalmente usufruiscono della villa è quello relativo alla sicurezza. Bande di ragazzi che giocano a palla non si curano di loro e, se rimproverati, iniziano a minacciare.
Gli anziani affermano inoltre che dopo un certo orario la villa è in mano a vandali e la sicurezza dei luoghi è fortemente a rischio.
Per ovviare a tutto ciò il M5S ha protocollato oggi la proposta all’amministrazione comunale riguardante “l’immediato ripristino della struttura dell’autostazione o comunque la parte che permetta la fruizione dei servizi sanitari. In alternativa, propongono l’installazione di almeno due bagni chimici, con una persona designata dal comune che si occupi del loro controllo e manutenzione.
Si richiede altresì un servizio continuo di vigilanza, in particolare dalle ore 19.00 in poi. Gli anziani chiedono l’installazione di tavoli per giocare a carte e anche un campo per poter giocare a bocce. Infine, sarebbe opportuno indicare sui cassonetti della raccolta differenziata i titoli in varie lingue: italiano, rumeno, arabo e inglese. Si fa riferimento alla nota del protocollo n. 3965 relativa alla istanza per la realizzazione del manto stradale di alcune via del quartiere Sant’Anna, presentata dal M5S Alcamo in data 23/01/2014 in relazione all’intervista riportata nel video ove viene menzionata la zona suddetta”.

how to decorate similarly to audrey hepburn
woolrich outlet Macy’s Glamorama 2013 celebrates Fashion in a New Light

The Do’s and Don’ts of Modcloth and Twee
chanel espadrillesHow to wear a suit casually plus a massive inspiration album