Liberi i marittimi mazaresi

    0
    331

    Liberati i membri degli equipaggi dei tre pescherecci mazaresi sequestrati, lo scorso 7 giugno, dalle autorità libiche nel Canale di Sicilia. A darne notizia è stato il presidente del Distretto della Pesca di Mazara Giovanni Tumbiolo che assieme al vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo Monsignor Domenico Mogavero ha incontrato i familiari dei marittimi e i tre armatori. I marinai hanno già lasciato il carcere di Bengasi ed ora si trovano sui pescherecci in attesa dell’autorizzazione alla partenza.