La strage di Alcamo Marina, a Malta il monologo di Giuseppe Gulotta

Lunedì prossimo a Malta e precisamente al teatro della capitale dell’isola la Valletta, sarà rappresentato il monologo “Come un granello di sabbia”, lo spettacolo di Massimo Barilla che racconta la vicenda dell’alcamese Giuseppe Gulotta, in carcere da innocente per 22 anni per essere stato condannato per la strage di Alcamo Marina. Il 27 gennaio dl 1976, ad Alcamo Marina vengono assassinati due giovani carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta. Le indagini portano all’arresto quasi immediato di alcuni giovani Giovanni Mandalà, Gaetano Santangelo, Vincenzo Ferrantelli e Giuseppe Gulotta, ora tutti assolti e che hanno ottenuto risarcimenti da parte dello Stato. Il monologo narra la dolorosissima vicenda personale di Giuseppe Gulotta. Si tratta di uno spettacolo intenso e commovente. Lo smarrimento kafkiano di un granello di sabbia: Gulotta, dentro un ingranaggio troppo più grande di lui. Il monologo è stato rappresentato in varie città italiane, tra le quali Palermo, e anche all’estero. Ora approda a Malta. Una recita che deve fare riflettere poiché ha al suo interno tanti ingredienti dei misteri italianI: depistaggio, false verità costruite a tavolino. Innocenti in carcere, famiglie distrutte. E quella strage del 1976 è ancora un giallo poichè esecutori e mandanti restano sconosciuti. Verrà mai a galla la verità? Gulotta, così come gli altri che a suo tempo vennero arrestati e dopo anni assolti, sono stati assistiti dagli avvocati Pardo Cellini e Saro Lauria.