La Pietro Maria Rocca in Polonia e Spagna

    0
    541

    A partire dall’anno scolastico 2011/2012,  la Pietro Maria Rocca di Alcamo porta avanti un Progetto Scolastico Multilaterale Comenius nell’ambito del Programma LLP istituito dal Parlamento Europeo, intitolato “ Il faut cultiver l’Europe, notre jardin”, in collaborazione con le scuole “ Jacques Prévert “ di Herbignac ( Francia), “ Giovanni Paolo II “ di Lubon ( Polonia ) e “ La Arboleda “ di El Puerto de Santa Maria (Spagna).

     

    Il progetto coinvolge due  classi  della scuola secondaria di I grado del nostro istituto e ha lo scopo di insegnare agli alunni il rispetto del proprio ambiente naturale e culturale; di rafforzare il sentimento di solidarietà e di appartenenza all’Unione Europea; di incoraggiare l’apprendimento della lingua francese; di promuovere l’uso delle nuove tecnologie.

     

    Nel corso dell’anno scolastico 2011/2012  sedici alunni accompagnati dai docenti si sono recati in Spagna e in Polonia dove hanno svolto varie attività legate all’ambiente e alla cultura insieme ai loro coetanei spagnoli, francesi e polacchi.

    Gli alunni sono stati ospitati dalle famiglie dei loro corrispondenti che li hanno accolti con molto affetto.

    Dal 18 al 23 Novembre accoglieremo i nostri partner Europei ( 24 alunni e 6 docenti) e il 19 Novembre  pianteranno insieme  “ L’albero d’Europa”, come già fatto in Spagna e in Polonia. L’ Istituto ha scelto di piantare un melograno per la ricchezza di significati che gli sono stati attribuiti nel corso dei secoli .

    Il significato più famoso, che ruota attorno a miti, culture e leggende, risiede nei concetti di fertilità, fecondità, ricchezza e abbondanza, cui vanno a sommarsi quelli di coesione, fratellanza, solidarietà e bellezza.

    Nei giorni seguenti i partner insieme agli alunni che li ospitano saranno condotti in due siti interessanti dal punto di vista naturalistico e culturale:

    la Riserva  Naturale Foce del Belice e il Parco Archeologico di Selinunte;

    Erice e la Riserva delle saline di Trapani e Paceco.